Volontariato. Aiutare il prossimo. Stare vicino a coloro che hanno bisogno. Di questo e altro, si è parlato oggi a Radio Catalan. Gli ospiti Barbara Demartis, referente dei confratelli della Misericordia e Nicola Pieralli, Direttore operativo, durante il loro conversare, hanno messo in luce ciò che una Associazione come quella della Misericordia di Alghero necessita. Si sono toccati punti delicati di questa importante entità, che negli anni, si è distinta in città, raccogliendo un largo consenso nella popolazione. Oggi, La Misericordia locale, dopo aver attraversato momenti duri e di chiara difficoltà, nel corso di questi ultimi anni addirittura era il 2016, quando non si sa bene per quale motivo, la Misericordia di Alghero non faceva più parte della confederazione della Misericordia nazionale. Solo dopo l’intervento di Sua Eccellenza Monsignore Mauro Maria Morfino, Vescovo di Alghero, e  il Presidente Nazionale della Confederazione Alberto Corsinovi, al termine di una Assemblea dove tra l’altro hanno partecipato, il Presidente della Misericordia Regionale della Sardegna Giovanni Mura, Don Giampiero Piras, delegato del Vescovo di Alghero – Bosa, con Don Angelo Cocco Parroco della Cattedrale di Alghero, hanno deciso di rientrare, nella Confederazione e di proseguire con rinnovato impegno per una rinascita di un patrimonio molto caro alla città di Alghero. Di questo e di tanto altro si è parlato stamane con gli ospiti. Non solo, si è discusso dei tanti momenti che l’Associazione dei volontari condivide al proprio interno. Dei viaggi di interscambio culturali, con volontari delle altre Misericordi del territorio regionale e di quello nazionale. Non è mancato nel corso della trasmissione, di parlare della settimana santa, che si vive ad Alghero e per la quale la Confraternita della Misericordia di Alghero, organizza e con vivo interesse partecipa. Si è parlato un po di tutto, di come si istruiscono i nuovi volontari, delle tecniche che bisogna attuare per il primo soccorso e di tanto altro. I volontari della Misericordia, devono garantire, impegno, serietà e disponibilità, al fine di aiutare il prossimo.

Condividi: