Già, Presidente dell’Area Marina Protetta, Capo Caccia Isola Piana. Sempre pronto a parlare del mondo sommerso. Il mondo che sin dall’infanzia, l’ho ha sempre affascinato. Gianfranco Russino, non si sottrae quando viene chiamato in causa, per parlare del mare e di ciò che nel mare è vita. Ospite ancora una volta a Radio Catalan, Gianfranco Russino, ha parlato non soltanto del suo libro “Cala Tempesta”, un romanzo pubblicato all’incirca un anno fa, e per la quale proprio oggi presenterà al Museo Diocesano di Ozieri, in occasione del 60° anniversario dei Lions Club della cittadina  Logudorese, assieme ad un altro libro “Il tempo di un’apnea”, scritto dal famoso Sub sportivo Massimo Scarpati. L’invito, ai due personaggi è giunto dai Lions Club, del capoluogo logudorese e, Grazie alla libreria Booklet. Gianfranco Russino durante il suo intervento ha più volte esaltato l’immenso patrimonio che ci riserva il mare. Egli ha chiaramente affermato, che ogni qualvolta si immerge, nell’osservare ciò che lo circonda, e lo avvolge, e come sfogliare delle pagine immense di un mondo quasi sempre sconosciuto e come sempre affascinante, e più cose da scoprire. Testimonianza di ciò che il mare ci riserva, sono alcuni volumi ricchi di immagini subacquee e di testi tecnico scientifici della quale Lui è autore, grazie anche alla collaborazione di Docenti Universitari.

Condividi: