Marco Di Gangi, oggi era ospite a Radio Catalan. L’assessore al Turismo, Cultura e Affari Generali, a meno di tre mesi dall’insediamento dell’Amministrazione di cui lui fa parte, era un fiume in piena. L’assessore Di Gangi, ha da subito, voluto mettere in chiaro, una situazione a dir poco disastrosa quando dopo l’insediamento della nuova giunta, la compagine governativa della nostra Città, si è trovata spiazzata dalla forte assenza di dirigenti e come se non bastasse, dall’assenza di uffici strategici dedicati ad assessorati di rilievo come appunto uno tra i tanti quello del Turismo. Marco Di Gangi ha chiaramente sottolineato, come una città a vocazione turistica come la nostra, potesse essere sprovvista di una sede istituzionale di grande importanza come un ufficio turistico, che a detta sua è di primaria importanza, e di valore strategico non soltanto a carattere regionale, e nazionali ma soprattutto verso altri paesi europei e non solo. La nostra comunità, ha affermato l’assessore Di Gangi, non può vivere di sole bellezze naturali, necessita di progettazione, di un tavolo di lavoro che raccolga la più ampia platea di rappresentanti di ogni settore, al fine di lavorare per il bene della città ed incrementare notevolmente flussi turistici da ogni parte del mondo, ed è questo al momento il nostro intento. La macchina amministrativa deve ripartire con intenti diversi rispetto a quelli della passata amministrazione. Marco Di Gangi, ha anche parlato della fiera in Catalogna, in quel di Calella, dove forze produttive del nostro territorio hanno partecipato, su invito della comunità catalana, e dove il nostro comune “Alghero” ha finanziato l’operazione costata all’incirca sedicimila euro (16.000 €). Si è parlato pure di Affari Generali, dove ha dichiarato l’Assessore, si sta progettando e quanto prima verrà realizzato l’archivio anagrafico e messo in rete, per agevolare l’utenza che ne faccia richiesta al fine di ottenere certificati direttamente in remoto. Per quanto riguarda la cultura, ha concluso L’assessore Di Gangi, stiamo individuando e testando quelle che sono le problematiche alla quale ogni singola Associazione presente nel nostro territorio deve fare fronte. Cercando di soddisfare nel miglior modo possibile, le esigenze di ciascuna.

Condividi: